Posted tagged ‘Gran Premio’

I PAMBOYS E IL TIFO VOODOO

marzo 2, 2010
Parte la stagione 2010

Parte la stagione 2010 di Formula 1!

Una sola settimana (abbondante) allo start del Mondiale  2010!
I test delle scuderie si sono conclusi domenica scorsa, la Rossa Nazionale sembra aver lavorato bene in vista della competitività e dell’affidabilità, i Pamboys Tega e Gau non stanno nella pelle di vedere finalmente Alonso in
rosso, il redivivo e combattivo Massa, il traditore Schumacher nel crucco-team…
Riporto un recente scambio di sms, prova tangibile dell’eccitata attesa che sta per lasciare il posto al tifo da stadio, macumbe annesse!
Gau: Hai letto la gazza ieri sera? Io vedo ora, a Jerez ieri (il 19 feb scorso) era asciutto, la Red Bull con Webber ha dato 8 decimi ad Alonso!! Speriamo che facciano LORO come la Ferrari del 91(*)!!
Tega: Eh sarà dura gau. L’avevano detto che Jerez era più probante di Valencia dove (quelli della Red Bull) non c’erano.
Gau: Mi inquieta sta cosa… Maledetto Adrian(**).
Tega: Tranquillo. L’è lunga ancora…
Gau: Eh ma partire bene è fondamentale, e se il gap della prima gara è di… diciamo mezzo secondo… tocca inseguire da subito! Spero solo la Red Bull abbia fatto pretattica spauracchio… Maledetto Adrian.
Tega: Veloci ma si rompono. Sarà così vedrai…
Gau: E’ quel che spero. Maledetto Adrian. …forse l’ho già detto??
Tega: 4 volte… me par! Che iddio lo strafulmini, ahahah!!
Molto sportivi, vero?? Comunque gli ultimi test (successivi a questo scambio di messaggi) si sono conclusi con buone prestazioni da parte di Ferrari e McLaren, una discreta fragilità della Red Bull e una Mercedes che può dire la sua, anche se forse non proprio da subito.
Insomma staremo a vedere con dita incrociate, cappellini in testa, bandieroni sventolati dai salotti. …e bamboline Voodoo degli avversari!!
Appuntamento il prossimo, imminente 14 marzo!
Ho macumbato.
Gau
(*) riferimento alla stagione 1991, in cui la Ferrari ha sbaragliato ogni record della pista nei test invernali, e poi in campionato ha fatto tristemente pena.
(**) Adrian Newey, progettista Red Bull geniale, che la passata stagione ha saputo tener testa con la sua regolare Red Bull le auto di Ross Brawn dotate invece dei sospetti fondi vettura forse legali.

FORZA FELIPE!

luglio 27, 2009

S’è già detto tutto quel che si poteva e anche che non si poteva dire sulla tragedia sfiorata di sabato scorso all’Hungaroring, non sono certo qui a fare l’ennesima considerazione su se e ma e forse e chissà.

Quel che mi preme è esprimere il tifo più sfegatato per la rincorsa del piccolo brasiliano al ritorno alla normalità e a quel che più ama fare. Vogliamo vederti alzare ancora il pollice così!

Felipe Massa alzerà presto il pollice in questo modo

Felipe Massa alzerà presto il pollice in questo modo

Forza Felipe, ogni giorno va meglio, ogni giorno saremo con te!

Ho detto.
R.

IL CUORE BATTE, TUTTI!

giugno 18, 2009

A quasi cinque giorni di distanza, mi rendo conto che sto ancora pensando a quell’ultimo giro del circuito del Montmelò, a quel sorpasso impossibile, a quella manovra perfetta, insomma a quanto fatto da Valentino Rossi per dimostrare la sua superiorità tecnica e psicologica.

Rossi, edizione Mugello 2007

Rossi, edizione Mugello 2007

E non sono solo io, su Youtube impazzano i video inseriti della manovra che è già leggenda, su Facebook si aprono gruppi di ogni genere circa il nostro Dottore preferito, tutti i tifosi dìItalia stanno già pensando alla prossima gara ad Assen per riprovare quelle emozioni… quindi ho concluso che ci sta un altro post, perché comunque non sarà mai abbastanza per esprimere la passione.

E approfitto delle righe scritte dell’amico Marco, che ben esprimono la gratitudine del tifoso verso le magie del Valentino a due ruote:

Il 16 Febbraio 1979 nasceva a Urbino un bimbo di nome Valentino Rossi.
Nome e Cognome dei piu’ comuni che messi insieme richiamano subito la mente ad una persona unica.
Da quel 16 Febbraio, da li’ a 16 anni, quel Valentino Rossi ha iniziato a stupire il mondo con le sue gare in moto.
Delle vere e proprie imprese, perche’ condotte con lo scopo di vincere, si, ma vincere nel modo piu’ spettacolare possibile, nel modo piu’ inaspettato, con sorpassi la cui spettacolarita’ e’ seconda solo alla genialita’ che li ha concepiti.
Ha vinto in tutte le categorie di moto, in tutte le condizioni e in tutti i modi possibili.
Oggi ha 30 anni compiuti, ma continua a fare quello che nessun altro riesce a fare come lui, vincere divertendosi e appassionando il pubblico.
Un’altra cosa che sa fare bene e’ parlare alla gente ed esprimere i propri sentimenti. Per questo “The doctor” ha ricevuto una laurea ad honorem in occasione del gran premio d’Italia 2005.
Con tutte le sue vittorie conquistate dando spettacolo ha conquistato anche il cuore della gente.
C’e’ a chi piace verdelo come un super-eroe, come lo definisce Milo Manara:
“Lui e’ un super-eroe, sembra uno normale, ma poi mette la sua tuta e
fa cose che nessun altro puo’ fare”
.
A me piace pensare che quello che fa lo riesca a fare perche’ ci mette qualcosa in piu’:
il cuore batte, tutti!

Marco

ap105245940306162433_big

Tributo d’obbligo (grazie Marco!), con l’augurio che delle prossime 99 vittorie ce ne sia qualcun’altra così!
Ho tributato.
R.

DI DOTTORE CE N’E’ UNO! GRAZIE VALE!!!

giugno 15, 2009

Non ci sono parole per descrivere le emozioni provate ieri nel Gran Premio di Catalunya della categoria MotoGP.
Chi non segue questo sport non può capire.
Chi lo segue, sa di cosa sto parlando.
Godetevi gli ultimi tre giri della gara, coll’impossibile sorpasso capolavoro di Valentino Rossi all’ultimissima curva:

Grazie Vale, come te nessuno mai!
R.