Archive for the ‘Considerazioni’ category

IL PIU’ BRUTTO DI SEMPRE!

febbraio 10, 2010

Anch’io avrei votato così! Nel sondaggio della rivista Empire Movies per il peggior film di sempre, al primo posto si è classificato l’orrendo Batman e Robin di J.Schumacher del 1997. Massì, quello con George Clooney!

Locandina Batman e Robin

La locandina del film

I Pamboys concordano in pieno! Pur essendo fans del cavaliere oscuro da tempi immemori, lettori dei comics ad esso dedicati e puntuali spettatori dei suoi film, questo prodotto di Hollywood è vera ciofeca!
Il personaggio di Bob Kane ne è snaturato completamente.
Principalmete per 3 motivi, in ordine inverso di gravità:

1. La faccia di Clooney, che ride troppo per essere un oscuro e tormentato Bruce Wayne.
2. La morte di Alfred, che di per sé è pura bestemmia (nel fumetto non morirà MAI!).
3. L’esibizionismo di Batman che interviene a una festa (no pipistrello no party!) e non contento esibisce la sua Bat-Carta di Credito!!!

(…un attimo che finisco di vomitare…)
Link alla notizia.

La nostra personale classifica dei film di Batman è la seguente, dal più bello in giù: The Dark Knight (2008), Batman Begins (2005), Batman (1989), Batman Returns (1992), Batman Forever (1995), e infine… mooolto infine… la schifezza qui sopra.

Do you agree?
Gau

CIAO COME VA? SON PRESO CON LE BOMBE!!

febbraio 8, 2010

fungo atomicoConoscete quest’espressione? A me capita di usarla spesso, ma ultimamente incontro reazioni di stupore e sbigottimento quando la dico. Allora mi tocca spiegarla.
Si tratta dell’evoluzione della più comune “essere presi male”. I passaggi sono:
1. “son preso male”
2. “son preso malissimo”
3. “…son preso con le bombe!”

Poi volendo la si può arricchire a piacere tramite bombe a mano oppure bombe atomiche.

Mai sentita? A me piace molto, credo renda l’idea.
O forse bisogna ri-lavare i panni in Arno.

Buona giornata!
Gau

QUESTO BLOG DEVE CAMBIARE!

febbraio 5, 2010

direzione cambiamento

Insomma basta, non è possibile che sia durato 2 anni scarsi!
Comprendendo anche la piattaforma precedente, intendo. E’ ora che i Pamboys si riprendano la loro finestra sul mondo, anzi è tempo che il mondo veda nuovamente i Pamboys!
Con tutte le impressionanti statistiche degli anni d’oro, o almeno così speriamo.

Per far ciò, nuova filosofia, nuovo stile, nuova veste grafica.

Filosofia: un post al giorno, vabbè diciamo almeno 5 a settimana, comunque tanti e spesso.
Stile: articoli brevi, pensieri brevi, anche solo un commento o una riflessione.
Grafica: prima era bianco, ora è …diverso, cangiante, in attesa di raggiungere un equilibrio.

Vedremo se queste intenzioni si tramuteranno in concretezza. Quel che conta, spesso, è il (ri)partire.

Ho inaugurato (il 2010).
Gau

IL CUORE BATTE, TUTTI!

giugno 18, 2009

A quasi cinque giorni di distanza, mi rendo conto che sto ancora pensando a quell’ultimo giro del circuito del Montmelò, a quel sorpasso impossibile, a quella manovra perfetta, insomma a quanto fatto da Valentino Rossi per dimostrare la sua superiorità tecnica e psicologica.

Rossi, edizione Mugello 2007

Rossi, edizione Mugello 2007

E non sono solo io, su Youtube impazzano i video inseriti della manovra che è già leggenda, su Facebook si aprono gruppi di ogni genere circa il nostro Dottore preferito, tutti i tifosi dìItalia stanno già pensando alla prossima gara ad Assen per riprovare quelle emozioni… quindi ho concluso che ci sta un altro post, perché comunque non sarà mai abbastanza per esprimere la passione.

E approfitto delle righe scritte dell’amico Marco, che ben esprimono la gratitudine del tifoso verso le magie del Valentino a due ruote:

Il 16 Febbraio 1979 nasceva a Urbino un bimbo di nome Valentino Rossi.
Nome e Cognome dei piu’ comuni che messi insieme richiamano subito la mente ad una persona unica.
Da quel 16 Febbraio, da li’ a 16 anni, quel Valentino Rossi ha iniziato a stupire il mondo con le sue gare in moto.
Delle vere e proprie imprese, perche’ condotte con lo scopo di vincere, si, ma vincere nel modo piu’ spettacolare possibile, nel modo piu’ inaspettato, con sorpassi la cui spettacolarita’ e’ seconda solo alla genialita’ che li ha concepiti.
Ha vinto in tutte le categorie di moto, in tutte le condizioni e in tutti i modi possibili.
Oggi ha 30 anni compiuti, ma continua a fare quello che nessun altro riesce a fare come lui, vincere divertendosi e appassionando il pubblico.
Un’altra cosa che sa fare bene e’ parlare alla gente ed esprimere i propri sentimenti. Per questo “The doctor” ha ricevuto una laurea ad honorem in occasione del gran premio d’Italia 2005.
Con tutte le sue vittorie conquistate dando spettacolo ha conquistato anche il cuore della gente.
C’e’ a chi piace verdelo come un super-eroe, come lo definisce Milo Manara:
“Lui e’ un super-eroe, sembra uno normale, ma poi mette la sua tuta e
fa cose che nessun altro puo’ fare”
.
A me piace pensare che quello che fa lo riesca a fare perche’ ci mette qualcosa in piu’:
il cuore batte, tutti!

Marco

ap105245940306162433_big

Tributo d’obbligo (grazie Marco!), con l’augurio che delle prossime 99 vittorie ce ne sia qualcun’altra così!
Ho tributato.
R.

SI COMINCIA, POST DI PROVA

maggio 21, 2009

Salve, popolo di WordPress!

I Pamboys sono approdati su questa comunità, dopo un anno e mezzo anzi due di appoggio alla feeeeeenomenale piattaforma di Libero.it

Non so se si coglie la profonda stima nelle mie parole, l’apprezzamento verso il “portale più visitato d’Italia” infatti è tale che… ce ne stiamo andando!
I motivi sono molteplici, ma quello che ci ha fatto decidere è stato un drastico taglio improvviso delle visite mensili al nostro piccolo diario virtuale.
Eravamo partiti con estrema umiltà, e nel giro di un anno si era arrivati ad avere più di 2000 visite al mese! Il contatore/localizzatore ci faceva visualizzare accessi da ogni parte del mondo, anche luoghi assurdi come il Sahara centrale o un’invisibile isoletta del Pacifico (!!!).
Non si pretendeva certo di scrivere Verità Incontestabili o Rari Pezzi di Letteratura, ma vedere tali statistiche ci faceva inorgoglire nel nostro piccolo, eccome, altroché, piuttosto e anzichenò!

Tuttavia, all’improvviso, di punto in bianco siam calati a meno di 300… ok, era agosto dell’anno scorso, magari son tutti in ferie! Ma i mesi successivi si faticava ad arrivare a 600, il geolocalizzatore era praticamente muto, era evidente che qualcosa era stato modificato. Ed evidentemente tali modifiche riguardavano la possibilità di esser trovati dalle ricerche di google e di altri motori di ricerca, al di fuori dei canali nazionali.

Visite al mese su Libero

Evoluzione visite su Libero

Se questa è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, esso era già stato riempito da problemi che non avevan senso di esistere, uno su tutti il fatto che si perda tutto (TUTTO!!) l’articolo se non ci si ricorda di salvare la bozza ogni tanto. A parer mio, un portale che si definisce “numero 1 in Italia” NON PUO’ fornire un servizio così scadente!
Ma dato che lo fa, io me ne vado!

A dicembre 2007 avevo già scritto un post di lamentela, se volete dargli un occhio sta qui, le cose non sono affatto cambiate.

Dunque eccoci su WordPress, lo proveremo con attenzione, ma già l’editor rapido dei messaggi sembra molto molto funzionale. Vi racconteremo anche chi siamo, cosa facciamo, dove annamo… a’ str**zi!! (sorry, piccola citazione cinematografica, non ho resistito 😉 A proposito, chi la coglie?).

Nel frattempo, saluto umilmente.
R.